Il soldato Antonio Vivaldo

Nel settore rivolto a nord dell’Ossario di Cima Grappa c’è il cimitero Austro-Ungarico.
Si dice che dal 1935 avviene un fatto curioso, inspiegabile e affascinante.  Sulla lapide contrassegnata dal numero 107 mani ignote posano ogni giorno fiori di campo, sassolini di montagna e piccole conchiglie.
In quella tomba ci sono le spoglie di un soldato il cui nome è Peter Pan.
La storia ha incuriosito molti. C’è chi ha fatto ricerche, scritto libri e prodotto film sul soldato Peter Pan.

PeterPan

Ho visitato recentemente l’Ossario del Monte Grappa e, naturalmente, mi sono soffermato di fronte alla lapide di Peter Pan. Ma mi interessava altresì verificare se, dalla parte italiana, potesse esserci la tomba di un prozio (tal Giovanni Mella), dato per disperso nella Grande Guerra. Non l’ho trovato. Passando, però, in rassegna gli oltre duemila sacelli di militi identificati, mi imbatto nel soldato Antonio Vivaldo! L’inizio per una nuova storia?

AntonioVivaldo



Vivaldi, “In furore” (mottetto RV626)


Informazioni su mauro zuccante

Mauro Zuccante ha studiato pianoforte, composizione, musica corale e musica elettronica. Come compositore si è affermato in Concorsi internazionali. Sue opere corali sono state eseguite da Coro Giovanile Italiano, I Piccoli Musici di Casazza, Coro SAT di Trento, Coenobium Vocale, Coro da camera di Torino, Complesso Vocale di Nuoro, Vocalia Consort di Roma, Coro da camera di Alessandria, Ring Around Quartet, e da altri complessi corali italiani e stranieri (Festival dei Due Mondi di Spoleto, Auditorium Parco della Musica di Roma, Festival MiTo, Basilica di Assisi-RAI, Teatro Regio di Torino, Accademia filarmonica di Verona, Auditorium Museo del violino di Cremona, Festival d'Avignon, New Jersey University, Miami University, Southern Theatre Ohio, Radio Budapest, Festival Europa Cantat, Santiago de Compostela). Ha pubblicato in Italia per le Suvini Zerboni, Carrara, Ed. Mus. Europee, Pizzicato, BMM Ed. Mus. e Feniarco. Alcune opere sono pubblicate in Francia (A Choeur Joie) e negli USA (Treble Clef Music Press e The Lorenz Corporation). È stato chiamato a far parte di giurie in Concorsi corali e di composizione nazionali ed internazionali. È stato docente nei Seminari europei per giovani compositori di Aosta. Fa parte della redazione della Rivista “Choraliter”-Feniarco. È stato consulente artistico di Feniarco e altre Associazioni corali.
Questa voce è stata pubblicata in Grande Guerra e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.